Google Home, cos’è e come funziona.

google home

Google Home, cos’è e come funziona.

Google, col passare del tempo, perfeziona sempre di più i suoi dispositivi e i servizi che mette a disposizione dell’utente finale. Al dispositivo che rende smart la nostra casa, a distanza di oltre due anni dal lancio in Italia, sono state aggiunte diverse funzionalità e servizi con i vari aggiornamenti che sono stati lanciati. Ma scopriamo cos’è e come funziona Google Home.

Google home e google home mini

Cos’è Google Home.

Google Home viene mostrato al mondo nel 2016 come progetto di altoparlanti intelligenti, a cui si può dare una serie di comandi per eseguire delle azioni che vanno dal farci ascoltare una canzone, darci le previsioni meteo e le ultime notizie, al controllare i dispositivi compatibili che abbiamo nella nostra casa. In pratica è uno speaker che si connette alla propria rete di casa, e tramite essa a tutti i dispositivi smart che abbiamo. A chi non piacerebbe essere seduto sul divano e controllare ad esempio le luci di casa o la smart TV tramite la propria voce? Quindi mettiamoci comodi e vediamo cosa può fare questo piccolo gioiello della tecnologia.


Come funziona Google Home.

Preparazione alla configurazione del dispositivo.

Una volta scartato dalla sua confezione, il nostro dispositivo è molto semplice da configurare. Bisogna installare per prima cosa l’app Google Home sul proprio smartphone e successivamente collegare il Google Home alla rete elettrica. Non ci sono tasti di accensione, quindi il dispositivo si avvierà da solo non appena viene attaccato ad una presa di corrente. Nel frattempo che l’altoparlante si accende, controllate che lo smartphone sia collegato alla stessa rete WiFi sulla quale volete che il vostro dispositivo sia connesso. Detto ciò, siamo pronti ad aprire l’applicazione sul nostro smartphone e a cliccare sul tasto inizia. Qui vi verrà chiesto di selezionare l’account al quale abbinare l’altoparlante o di aggiungerne uno nuovo e di avere l’accesso alla posizione, necessaria per trovare e configurare i dispositivi nelle vicinanze.


Avvio della configurazione

Fatti questi primi passi, si avvierà la procedura guidata con la ricerca dei dispositivi da configurare altrimenti cliccate sulla successione di tasti aggiungi, configura dispositivo, configura nuovi dispositivi a casa; una volta trovato e selezionato, sarete disconnessi per qualche secondo dalla rete WiFi per permettere la configurazione automatica dei dispositivi e al termine verrà emesso un suono. Se non viene trovato nessun dispositivo effettuate una nuova ricerca. Terminata la procedura, vi verrà chiesto di configurare sull’applicazione l’ambiente (stanza) dove verrà collocato il Google Home e successivamente sarà la volta della configurazione di rete, la quale dovrebbe avvenire in automatico, recuperando la password dallo smartphone dal quale state configurando lo speaker.

Successivamente, vi verrà chiesto di eseguire il Voice Match per far riconoscere la vostra voce al vostro assistente e dopo le autorizzazioni necessarie, dovrete ripetere le frasi che vi verranno proposte. Siamo quasi alla fine, ora è la volta dell’indirizzo di casa per ricevere i servizi meteo, traffico e attività locali e poi degli eventuali servizi di musica o streaming video che abbiamo, cliccando sul tasto ‘+’ e abbinando i nostri eventuali account. Se abbiamo altri dispositivi o Chromecast, il dispositivo li rileva per far eseguire eventuali servizi di streaming audio o video.

Abbiamo finito. Non vi resta che esplorare le varie funzionalità che sono offerte dal nostro nuovo dispositivo oppure semplicemente dire “ok Google cosa sai fare” per avere una piccola panoramica su cosa può offrirci il nostro dispositivo. Altrimenti se vuoi approfondire sulle cose che può fare questo nostro assistente guarda la guida ufficiale. Se invece non hai idea su quale dispositivo comprare dai uno sguardo al nostro articolo sulla guida all’acquisto.

Come aggiungere un dispositivo compatibile.

La procedura di configurazione di un dispositivo non appartenente alla famiglia Google è diversa rispetto a quella di cui abbiamo parlato fin ora. Se abbiamo un dispositivo compatibile e vogliamo collegarlo, dobbiamo aprire l’app Home e, trovandoci nella schermata della nostra casa clicchiamo sul tasto aggiungi ‘+’ e successivamente sulla voce configura dispositivo. Questa volta clicchiamo sulla voce sotto compatibile con Google per collegare i nostri servizi smart home. Qui ci verrà mostrata una lunga lista di marchi e dispositivi compatibili dove troveremo per ognuno una sua procedura di collegamento.
Per conoscere la lista ufficiale dei dispositivi compatibili clicca qui.


Emanuele Longo

Lascia una risposta